Mamm’acqua

Dice che solo le stelle,
anche se non usano menzogne,
sui bimbi ne sanno raccontare di belle,
compresa quella delle cicogne.

Mamm’acqua, e non m’annacqua, anima bella,
una donna che sorride felice,
il suo dito mentre tocca una stella,
quando il dottore “bimbo in arrivo” le dice.

In mezzo a disastri, paure e pensieri,
cosa è capace di fare ancora l’amore,
da che mondo è mondo, oggi, come ieri,
incomincia a battere un nuovo, piccolo cuore.

E’ quella mamma, quella manna,
unicamente lei ricordiamo,
quando camminava, cantandoci ninna nanna,
dentro di lei, sott’acqua, che per questo amiamo.

Ed ora, da grandi, nella profondità del mare,
quasi come Ulisse con le sirene,
è quella la canzone che vorremmo ascoltare,
con una voce sola, ma con un mondo di bene.

RT_20171012 ©

Da Amar’é e Cielò – Raccolta di Poesie – 2017 – ISBN 9788892333628

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: