Io vorrei che niente panta rei

Vorrei avere cent’anni,
e uno sguardo indietro a guardare
cosa feci adesso.

E, allora, cento candeline,
con cento fiammelle
e dieci desideri.

Vorrei avere dieci anni,
e uno sguardo avanti a guardare
cosa farò adesso.

E, allora, dieci candeline,
con dieci fiammelle
e cento desideri.

Candeline, fiammelle e desideri,
non importa quante o quanti siano,
giacché tu sei sempre la stessa torta.

Vita mia al cioccolato,
o tutta panna e fragole,
o alla frutta, o solo a chicchi d’uva.

Ma l’uva, tanto, era acerba,
come disse la volpe,
io non te lo dirò mai.

E, allora, continuo
a saltare per arrivare a te,
a quel meraviglioso grappolo che sei.

Lo facevo a dieci,
lo faccio ora,
vorrei farlo per sempre.

RT_20171129 ©

Inedita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: