Filotto, il filo nello scatolotto

In questo scatolotto,
lì nascondiamo tutti l’andare d’amore e d’accordo,
con l’elastico che ancora non si è rotto,
che l’ultima volta che lo aprii, non ricordo.

Lì dentro custodiamo la purezza, un amor di madre,
la quale, per amor del cielo, non è una partita,
non si gioca mai da soli, e neppure a squadre,
ma è una storia lunga, incantevole, infinita.

Mostrare la polpa, sbucciandoci la scorza,
come si dice, essere un amore,
agire solo per amore, mai per forza,
che è tutt’altra cosa, non avere né amore, né sapore.

In questo scatolotto, riposto chissà dove e profumato di lavanda,
esiste il capo della matassa, il nostro filo del cuore,
dove, con pazienza, come in un’antica filanda,
iniziamo a filare, sul telaio, il perfetto amore.

Chiediamo ai bambini come fanno,
felici tra le luci delle giostre, in mano lo zucchero filato,
senza orgoglio, senza paura e senza danno,
che nessuno di loro mai, fino ad ora, solo per questo si è ammalato.

RT_20170126 ©

Da Filastroketistruck – Raccontelli e Filastrocche – 2017 – ISBN 9788892337435

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: